Guide

Robot Aspirapolvere, come scegliere il migliore: Guida all’acquisto

Quando ci si appresta ad acquistare un Robot Aspirapolvere si deve tenere a mente alcuni fattori importantissimi. La durata della batteria, il serbatoio, la potenza, le funzionalità smart e la compatibilità con gli assistenti vocali, che ci permettono cosi di semplificare il controllo del nostro Robot.

C’è un altra cosa da tenere in considerazione, forse la più importante di tutte, la fascia di prezzo. Come vedremo esistono Robot Aspirapolvere per tutte le tasche, ovviamente bisogna scendere a compromessi ed analizzare con molta attenzione le proprie esigenze!

Alcuni modelli di Robot Aspirapolvere presenti sul mercato

La gestione degli spazi del Robot Aspirapolvere

Una delle caratteristiche dei Robot Aspirapolvere è la loro capacità di adattarsi agli ostacoli che li circondano. Pensiamo ad esempio a degli scalini o ad un tappeto, vorremo che il robot si fermasse davanti ad un salto nel vuoto, ma saremmo altre sì felicissimi se passasse l’aspirapolvere anche sul nostro tappeto invece di aggirarlo.

Quindi per prima cosa, ancor prima di decidere modello o fascia di prezzo, dobbiamo analizzare la nostra abitazione, capire se ci sono dislivelli, tappeti troppo alti, i metri quadrati che vorremo far pulire, con quali tempistiche e ovviamente la tipologia del pavimento.

Autonomia (la batteria)

Perfetto ora sappiamo quanto è la superficie da pulire quindi un altra cosa che dovremmo andare a guardare nei vari modelli è la durata della batteria poiché più è lunga, maggiore sarà la superficie di pulizia coperta.

Se l’autonomia è sotto l’ora sarà difficile per il robot coprire più di 40-45 metri quadrati. Ma se abitate in un monolocale questo vi permetterà di scegliere un modello con autonomia più bassa permettendovi così di risparmiare sul costo.

Altra cosa che ormai considero essenziale è la capacità del robot di ricaricarsi in autonomia poiché a nessuno piacerebbe ritrovarsi il robot scarico in mezzo al salone. Per fortuna state tranquilli che come vedrete tutti i modelli di robot aspirapolvere, che vi consiglierò posseggono questo tipo di funzionalità.

Davvero molto importante quando si parla di batteria e durata è considerare la potenza dell’aspirapolvere stesso, è chiaro che un aspirapolvere potente consuma di più.

Serbatoio del Robot Aspirapolvere

Anche la capacità del serbatoio incide fortemente sull’autonomia, poiché la batteria non è l’unica cosa che può limitare la superficie di pulizia del robot. Bisogna tener in conto anche la grandezza del serbatoio dell’aspirapolvere, trattandosi di robot piuttosto piccoli difficilmente si avranno serbatoi più grandi di 500 ml che diciamo garantiscono all’incirca un 100-200 metri quadrati. Anche questo parametro influirà sulle dimensioni e ovviamente sul prezzo del robot.

Filtro HEPA, da Wikipedia

I filtri nei Robot Aspirapolvere

Come tutti gli aspirapolvere che si rispettano anche i Robot per le pulizie hanno un sistema filtrante che potrebbe incidere significativamente sul costo. Essendo molto piccoli i robot aspirapolvere non possono contenere molti livelli di filtraggio, tuttavia gran parte dei modelli utilizzano un sistema di filtrazione HEPA, un sistema molto efficace composto da foglietti in micro-fibre divisi in più strati con separatori in alluminio. Il filtro HEPA è necessario per aspirare tutte quelle particelle presenti nell’aria che misurano pochi micron e invisibili agli occhi nudi, tipo pollini, acari e muffe particolarmente pericolosi soprattutto per i soggetti allergici.

L’intelligenza e le funzionalità del Robot Aspirapolvere

Ovviamente questa è la cosa più importante da tenere in considerazione poiché incide su praticamente tutte le altre caratteristiche. Ad esempio se il robot è in grado di apprendere sarà più efficiente nel pulire una stanza quindi impiegherà meno tempo e ovviamente meno energie.

Ora andiamo ad esaminare le funzionalità smart che rendono il Robot per la pulizia un vero aiuto:

Programmazione

Possibilità di programmare le pulizie ad orari specifici tramite App o telecomando.

Integrazione con altri servizi

Pur non essendo utile a tutti, con l’arrivo degli assistenti personali è sempre più comune ricercare funzioni di integrazione negli elettrodomestici per la casa. Oggi è il massimo avere Robot Aspirapolvere compatibili con Amazon Echo, Google Home o altre piattaforme che permettono di interagire in maniera diversa e più naturale con il nostro Robot. Diciamo è decisamente più comodo dire “Alexa, inizia la pulizia” piuttosto che prendere in mano telecomando o smartphone e premere tasti.

Aggiramento degli ostacoli

Questa è una delle funzionalità base dei robot aspirapolvere, praticamente tutti hanno un sistema per l’aggiramento degli ostacoli. Ovviamente può cambiarne l’efficienza in base al tipo di sensori utilizzati.

I sensori possono essere a tocco, ossia quando il robot sbatte capisce che c’è un ostacolo e gira o a distanza con sensori ottici o a raggi infrarossi.

Sensori anti-ribaltamento

Questa capacità permette al robot di evitare dislivelli, come scalini o balconi il 99% dei robot che abbiamo testato hanno questa funzionalità.

Mappatura

La mappatura permette al robot di creare una mappa delle stanze dove effettua le pulizie. E’ una caratteristica in genere presente solo nei modelli più avanzati (e più costosi). Questi robot attraverso una telecamera riescono ad individuare tutti gli ostacoli e con il tempo diventano più intelligenti conoscendo sempre di più la casa.
Ad esempio se all’inizio il robot andava a sbattere a destra e a sinistra con il tempo grazie alla mappatura e alla sua intelligenza artificiale questo problema verrà a mancare rendendo la pulizia più veloce e senza intoppi.

la mappatura permette al robot di creare una mappa delle stanze dove effettua le pulizie.

Fasce di prezzo

I prezzi dei robot aspirapolvere possono variare di molto tra un modello e l’altro. Il mercato offre robot di qualunque fascia di prezzo. I modelli più evoluti possono arrivare a costare anche diverse migliaia di euro. D’altra parte per un utilizzo casalingo potrebbe non essere necessario spendere cosi tanto anzi probabilmente sarebbe uno spreco di denaro.

I nostri voti

Analizzeremo i migliori modelli nelle varie fasce di prezzo per questo bisogna che il lettore sia conscio del fatto che qualsiasi voto presente sul sito va contestualizzato nella sua fascia di prezzo. Questo significa che se un robot costa 200€ e ha 9.0 di voto non significa che un robot da 500€ con voto 8.0 sia peggiore del robot da 200€. Chiaramente da un robot di fascia medio alta ci si aspettano determinate funzionalità che se vengono a mancare incideranno negativamente sul voto.

Modelli Entry Level dai 100 ai 300€

Ecco i migliori modelli attualmente disponibili per la fascia di prezzo entry level:

Modelli medio alti dai 300€ in su

Questi sono i modelli più avanzati tecnologicamente, gran parti di loro hanno tecnologie di mappatura della casa e molto altro:

Related posts
Guide

Robot da Cucina, cosa sono? guida agli acquisti

Worth reading...
Neato Robotics D650 robot aspirapolvere a D Recensione
Utiliziamo i cookies per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile all'interno del sito. Continuando a navigare su questo sito accetti la nostra Privacy Policy.
Accetto